CINA, VENDE GUFI E ALLODOLE: CONDANNATO A 8 ANNI DI CARCERE

CINA, VENDE GUFI E ALLODOLE: CONDANNATO A 8 ANNI DI CARCERE

321
CONDIVIDI
gufo.jpg

Otto anni di carcere per aver commerciato illegalmente gufi e allodole selvatiche. Come riporta Xinhua con questa motivazione è stato condannato dal tribunale di Hangzhou, capoluogo della provincia orientale cinese dello Zhejiang, un cittadino cinese che ha ricevuto anche una multa di 55.000 yuan (circa 7.000 euro). La Corte Popolare del distretto di Xiaoshan a Hangzhou ha stabilito che, tra il novembre del 2017 e il gennaio del 2018, l’uomo, identificato come Zhao, ha acquistato ben sette gufi vivi, una specie protetta in Cina di classe B, al costo di 200 yuan ciascuno, rivendendoli sul mercato locale a oltre due volte il prezzo pagato. Durante questo periodo, l’uomo ha inoltre venduto altri uccelli selvatici, compresi falchi e allodole, tramite la piattaforma social cinese WeChat. La polizia lo ha arrestato in flagranza di reato mentre stava per vedere un gufo per 400 yuan. Gli agenti hanno anche sequestrato due gufi vivi e una sacca con altri uccelli selvatici congelati, comprese allodole e zigoli.

(Gufo, foto di repertorio)

Commenti

commenti