CORONAVIRUS, LAV: “CI INSEGNA A MODIFICARE IL RAPPORTO CON LA NATURA”

CORONAVIRUS, LAV: “CI INSEGNA A MODIFICARE IL RAPPORTO CON LA NATURA”

35
CONDIVIDI

”Questa moderna pandemia insegna a tutti noi che dobbiamo cambiare il rapporto con la natura, con l’alimentazione e con gli animali. Fermiamo il traffico di specie per riempire le nostre case di animali esotici provenienti da tutto il mondo, cambiamo la nostra alimentazione verso le proteine vegetali, adottiamo comportamenti che siano più rispettosi e leggeri sull’ambiente, miliardi di animali, noi e la nostra casa-Pianeta potremo sopravvivere ed evitare nuove pandemie e una vita più sicura per tutti gli esseri viventi”. A dirlo Roberto Bennati, vicepresidente Lav. Secondo la Lav, infatti, “la diffusione e la crescita degli allevamenti intensivi di animali nel pianeta è oggi una delle principali cause di diffusione di malattie animali (zoonosi) e di passaggi di virus da animali a uomini con la conseguente diffusione di epidemie o peggio pandemie”, e ne sono esempi “l’epidemia di influenza aviaria, proveniente dalle concentrazioni di volatili in est asiatico, e quella dei suini in Messico, da uno dei maggiori allevamenti di suini del Pianeta”. ”Dobbiamo scegliere se vogliamo usare il nostro suolo per alimentare gli animali o le persone – sottolinea Bennati – La nostra agenda è semplice: vogliamo impiegare un ettaro di terra per dare nutrimento a 30 persone con proteine vegetali, o trasformare le proteine vegetali in proteine animali e far mangiare solo 5 persone?”.

Commenti

commenti