STUDIO: APRIRE BUSTE E BOTTIGLIE GENERA MICROPLASTICHE

STUDIO: APRIRE BUSTE E BOTTIGLIE GENERA MICROPLASTICHE

19
CONDIVIDI

Non solo gettare rifiuti in mare: basta aprire buste e bottiglie di plastica per generare microplastiche. Nello specifico per 300 centimetri di plastica che vengono aperti si producono dai 10 ai 30 miliardesimi di grammi di microplastiche. A indicarlo – come riporta Ansa – una ricerca pubblicata sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori coordinati da Cheng Fang, dell’università australiana di Newcastle. La quantità di microplastiche sta aumentando in continuazione, negli ultimi decenni: si stima che entro il 2060 si accumulino fino a 265 milioni di tonnellate di plastica di cui il 13,2% potrebbe essere di microplastica, ossia di minuscoli frammenti pesanti miliardesimi di grammi. Tuttavia, il contributo delle attività quotidiane come aprire, tagliare, strappare o torcere imballaggi e contenitori di plastica non era stato ancora completamente compreso. Il rischio di tossicità e il modo in cui possono essere ingerite non sono ancora stati misurati e sono necessarie ulteriori ricerche per verificare l’impatto sull’uomo.

(Microplastiche, foto di repertorio)

Commenti

commenti