CORONAVIRUS, OMM: SERVE COMUNQUE AZIONE PER IL CLIMA

CORONAVIRUS, OMM: SERVE COMUNQUE AZIONE PER IL CLIMA

174
CONDIVIDI
climasecco.png

Gli sforzi per controllare la pandemia di Coronavirus hanno ridotto l’attivita’ economica, limitato i trasporti e portato a miglioramenti localizzati della qualita’ dell’aria. Ma e’ troppo presto per valutare le implicazioni delle concentrazioni di gas a effetto serra (responsabili dei cambiamenti climatici) a lungo termine. Lo afferma l’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) osservando che i livelli di anidride carbonica nelle principali stazioni di osservazione sono stati finora quest’anno piu’ alti rispetto all’anno scorso. “Qualsiasi riduzione delle emissioni a causa della crisi economica innescata da Covid-19 non sostituisce un’azione concertata per il clima”, osserva l’Organizzazione meteorologica mondiale rilevando che “il fallimento nella mitigazione dei cambiamenti climatici potrebbe portare perdite maggiori di vite umane ed economiche nei prossimi decenni”. “Nonostante le riduzioni locali dell’inquinamento e il miglioramento della qualita’ dell’aria – avverte il segretario generale dell’Omm Petteri Taalas – sarebbe irresponsabile minimizzare le enormi sfide sanitarie globali e la perdita di vite umane a causa della pandemia di Covid-19”. Tuttavia, prosegue Taalas, “ora e’ il momento di considerare come utilizzare i pacchetti di stimolo economico per sostenere un passaggio a lungo termine a pratiche commerciali e personali piu’ rispettose dell’ambiente e del clima”. L’esperienza passata “suggerisce che il calo delle emissioni durante le crisi economiche e’ seguito da una rapida ripresa. Dobbiamo cambiare quella traiettoria “, ha aggiunto. “Il mondo deve dimostrare la stessa unita’ e lo stesso impegno che sta mettendo nel contenimento del coronavirus anche nell’azione per il clima e nella riduzione delle emissioni di gas a effetto serra”, ha concluso Taalas.

Commenti

commenti