CINA, WDA: SHENZHEN VIETA IL CONSUMO DI CARNE DI CANE E GATTO

CINA, WDA: SHENZHEN VIETA IL CONSUMO DI CARNE DI CANE E GATTO

509
CONDIVIDI
canegatto.png

Il 31 marzo la municipalità di Shenzhen (città nel sud della Cina con 12,5 milioni di abitanti, ndr) ha approvato una nuova legge per vietare il consumo di animali selvatici, cani e gatti. La Cina ha fatto un passo storico che getta una luce di speranza per milioni di cani e gatti!La notizia arriva dal Comitato permanente del Congresso popolare municipale di Shenzhen, che ha risposto ad alcune domande poste dai giornalisti.

In che modo i “regolamenti” prevedono un divieto assoluto sul consumo di animali selvatici?

I “regolamenti” danno piena attuazione allo spirito della “decisione”. L’articolo 2 riguarda la fauna selvatica protetta a livello nazionale […]. Su questa base, è anche vietato consumare animali e i loro prodotti per usi non alimentari, come esperimenti scientifici, esposizioni pubbliche e allevamento. Ciò avviene perché questi animali non commestibili hanno i loro scopi e metodi di allevamento speciali. […] Allo stesso tempo, cani e gatti come animali domestici hanno stabilito una relazione più stretta con gli umani rispetto ad altri animali e il consumo di animali domestici come cani e gatti è vietato in molti paesi sviluppati, inclusi Hong Kong e Taiwan. Il divieto è segno di progresso verso la moderna civiltà umana.

(Testo dalla pagina Facebook della World Dog Alliance)

Commenti

commenti