PALIO DI SIENA, GLI ANIMALISTI: “CANCELLATELO PER SEMPRE”

PALIO DI SIENA, GLI ANIMALISTI: “CANCELLATELO PER SEMPRE”

221
CONDIVIDI

Da cancellare sì, ma per sempre. Questa l’opinione degli animalisti sul Palio di Siena. “Per forza doveva essere sospeso, mi rammarico che la decisione sia stata presa a causa del coronavirus”. Così all’Adnkronos Carla Rocchi, presidente nazionale dell’Ente nazionale protezione animali in merito all’annullamento delle corse sia di luglio che di agosto del Palio di Siena. “Non poteva essere altrimenti – sottolinea Rocchi – siamo chiusi in casa, sono chiusi i negozi e la fabbriche, doveva fermarsi anche il Palio, dispiace che sia il coronavirus a fermarlo e non un ragionamento o un convincimento di consapevolezza dei maltrattamenti che subiscono gli animali in quella corsa. Per noi dovrebbe chiudere per sempre”.

“La decisione dell’annullamento dei due Palii di Siena del 2020, inizialmente rinviati al 22 agosto e al 26 settembre a causa dell’emergenza sanitaria – ha commentato il presidente dell’Oipa Italia, Massimo Comparotto – non può che farci piacere. Si tratta di manifestazioni pericolose, che mettono a repentaglio la vita dei cavalli. Ricordiamo, da ultimo, Raol il cavallo abbattuto nel 2018 dopo essersi rotto una zampa. Il Palio di Siena è una competizione troppo spesso fatale per gli animali”, ha aggiunto, concludendo: “Per questo motivo, da sempre, ne auspichiamo l’abolizione. La tradizione non vale la vita di un essere vivente”.

Commenti

commenti