STUDIO: GLOBAL WARMING SPINGE SPECIE A CERCARE AMBIENTI TEMPERATI

STUDIO: GLOBAL WARMING SPINGE SPECIE A CERCARE AMBIENTI TEMPERATI

64
CONDIVIDI

Specie animali alla disperata ricerca di ambienti sempre più temperati in cui migrare: questo uno dei risultati del surriscaldamento globale che – come riporta Ansa – sta avendo grossi effetti sugli ecosistemi come emerge da uno studio franco-americano che ha coinvolto principalmente scienziati del Cnrs, Ifremer, Università di Tolosa III – Paul Sabatier e l’Università della Piccardia Jules Verne. Analizzando la velocità di cambiamento nel raggio di distribuzione di oltre 12.000 specie animali e vegetali i ricercatori hanno dimostrato che “in determinate condizioni le specie marine sono in grado di seguire la migrazione invisibile delle temperature verso i poli”. Questa corsa sfrenata contro il riscaldamento globale è condizionata dalla pressione delle attività umane (pesca, acquacoltura, agricoltura, silvicoltura, pianificazione urbana) che accelera o rallenta il movimento delle specie verso condizioni climatiche più favorevoli. I risultati pubblicati sulla rivista Nature Ecology and Evolution, sollevano interrogativi sulla capacità degli organismi terrestri di adattarsi alle temperature in aumento del riscaldamento globale previste nella seconda metà del 21/o secolo.

(Pesce scorpione, foto di repertorio)

Commenti

commenti