ROMA, IMPICCA IL CANE ALL’ALBERO E MINACCIA LA POLIZIA: DENUNCIATO

ROMA, IMPICCA IL CANE ALL’ALBERO E MINACCIA LA POLIZIA: DENUNCIATO

559
CONDIVIDI
povera cagnolina.jpg

Ha impiccato un cane a un albero e, subito dopo, ha brandito una sega verso un agente della polizia penitenziaria che notando la scena era intervenuto nel tentativo di salvare l’animale. Per questo un uomo di 65 anni, originario di Oristano, e’ stato denunciato dalla polizia. L’episodio e’ avvenuto il 19 giugno nel parco di via dei Lodigiani, alla periferia di Roma, ma e’ stato reso noto oggi. A quanto ricostruito l’uomo ha impiccato il cane, di proprieta’ di due amiche, a un albero a un’altezza di 6 metri da terra perche’, a loro dire, era diventato negli ultimi tempi “feroce e ingestibile”. L’uomo e’ poi fuggito in auto, mentre le donne avrebbero cercato di impedire di far prendere il numero di targa. Rintracciato, e’ stato denunciato per uccisione di animali, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Le due donne, invece, per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e favoreggiamento. La sega e la corda sono state sequestrate dalla polizia scientifica.
“L’Ente Nazionale Protezione Animali – si legge in una nota – non può rimanere a guardare mentre s consumano queste violenze e torture nei confronti degli animali per questo ci stiamo muovendo con il nostro ufficio legale e ci costituiremo parte civile. Il responsabile deve pagare, confidiamo nella giustizia. L’orrore che ha travolto questa povera creatura indifesa fa tremare i polsi e apre con violenza uno stralcio su una realtà di cui ancora si parla troppo poco: coloro che torturano e uccidono gli animali sono le stesse persone che poi si scagliano con violenza sui propri cari”.(foto di repertorio)

Commenti

commenti