INDONESIA, I BRACCONIERI UCCIDONO UN’ALTRA TIGRE DI SUMATRA

INDONESIA, I BRACCONIERI UCCIDONO UN’ALTRA TIGRE DI SUMATRA

244
CONDIVIDI
tigresumatra.jpg

Un’altra tigre di Sumatra, una delle specie più a rischio di estinzione del pianeta, è rimasta vittima dei bracconieri in Indonesia. Lo ha annunciato la polizia che ha catturato i suoi quattro carnefici. Una pelle di tigre, i denti e le ossa sono stati confiscati dai sospetti e mostrati dalla polizia durante una conferenza stampa ad Aceh, nella provincia del Nord di Sumatra. “I quattro uomini hanno catturato l’animale protetto con una trappola e lo hanno lasciato morire”, ha detto Margiyanta, portavoce della polizia di Aceh che, come molti indonesiani, ha un solo nome. La polizia ritiene che facciano parte di “un’organizzazione criminale per l’abilità dimostrata nella cattura dell’animale”. I sospetti avevano anche denti e ossa di un orso malese, una specie endemica del Sudest asiatico, sempre secondo la polizia. Le autorità di Aceh ritengono che questi trofei fossero destinati ad acquirenti al di fuori della regione.
A gennaio, la polizia provinciale ha arrestato un uomo che stava cercando di vendere una pelle di tigre per 90 milioni di rupie (6.400 dollari) e negli ultimi anni decine di esemplari sono stati vittime del bracconaggio, secondo responsabili della protezione animale locale. Quasi l’80% delle morti delle tigri di Sumatra sono attribuite proprio al bracconaggio, secondo Traffic, un’organizzazione internazionale che combatte il traffico di animali. Le tigri di Sumatra sono una delle specie più minacciate al mondo, secondo l’Unione internazionale per la conservazione della natura, che stima che in natura siano rimasti meno di 400 individui.

Commenti

commenti