CHIETI, SEQUESTRATO ALLEVAMENTO ABUSIVO DI CINGHIALI

CHIETI, SEQUESTRATO ALLEVAMENTO ABUSIVO DI CINGHIALI

41
CONDIVIDI
cinghiali.png

Militari del Nucleo Cites del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara, con i colleghi della Stazione Cc Forestale di Torricella Peligna (Chieti), hanno sequestrato diversi cinghiali e deferito alla Procura di Lanciano (Chieti) una donna per detenzione illecita di selvatici prelevati dall’ambiente naturale e privi di tracciabilita’. Per allevare cinghiali e’, infatti, necessario possedere, oltre alla documentazione attestante la nascita degli esemplari in cattivita’, autorizzazione della Prefettura sulla detenzione di animali pericolosi. I Forestali hanno interessato il Servizio Veterinario della Asl Lanciano Vasto Chieti in merito a controlli sanitari da effettuare per scongiurare pericoli di diffusione di malattie infettive come la Peste suina africana. “Il sequestro dei cinghiali operato a Torricella Peligna – commenta il comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara – puo’ costare all’indagata l’arresto fino a sei mesi o l’ammenda da 15mila a 150mila euro. Gli animali giudicati illegalmente detenuti saranno confiscati”.

Commenti

commenti