AVIAMED: VACCINI “GREEN” CONTRO LE MALATTIE AVIARIE

AVIAMED: VACCINI “GREEN” CONTRO LE MALATTIE AVIARIE

186
CONDIVIDI

Usare le tecnologie “molecular farming” (basate sullo sfruttamento delle piante) per realizzare vaccini veterinari di ultima generazione, con procedure economiche e veloci. Come riporta Dire è questo l’obiettivo del progetto internazionale AVIAMED (Prevenzione e controllo di malattie virali aviarie dell’area del Mediterraneo con vaccini prodotti nelle piante), coordinato da ENEA e finanziato dal programma di ricerca europeo ERANET Arimnet2 e dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. I vaccini ‘green’, prodotti nelle piante, consentiranno di contrastare malattie aviarie diffuse nei paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. “La pandemia da SARS-CoV-2, così come l’influenza aviaria e la febbre emorragica Ebola, evidenziano come molte malattie infettive pericolose per la salute umana abbiano origine dagli animali”, sottolinea Selene Baschieri ricercatrice del Laboratorio Biotecnologie dell’ENEA e coordinatrice di AVIAMED. “La novità di questo progetto sta nell’utilizzo delle piante come vere e proprie ‘fabbriche’ per produrre rapidamente e a basso costo test diagnostici e vaccini di ultima generazione utili per contrastare la diffusione negli animali di malattie infettive”.

Commenti

commenti