NAGALAND (INDIA), PROTESTE PER DIVIETO DI MANGIARE CANI

NAGALAND (INDIA), PROTESTE PER DIVIETO DI MANGIARE CANI

625
CONDIVIDI
carnedicane.jpg

Divieto di importare, commerciare e vendere carne di cane: come riporta Agi questa scelta, intrapresa nello Stato del Nagaland, ha spinto alcuni gruppi della società civile a protestare. Se in gran parte dell’India mangiare carne di cane è vietato, ma nel Nagaland è considerato una prelibatezza. Secondo la stampa indiana, la decisione è arrivata dopo la diffusione sui social media della foto di un gruppo di cani, legati nei sacchi della spazzatura in un ‘wet market’. Si stima che circa 30 mila cani vengano introdotti ogni anno clandestinamente nel Nagaland, dove vengono venduti nei mercati e – secondo l’Humane Society International, un’ong che si è battuta per anni contro la pratica in India- macellati “a colpi di bastone”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti