MEDITERRANEO, A RISCHIO ESTINZIONE IL 30% DELLE SPECIE DI SQUALI

MEDITERRANEO, A RISCHIO ESTINZIONE IL 30% DELLE SPECIE DI SQUALI

302
CONDIVIDI
squalomako.jpg

Oltre il 30% delle specie di pesci con cartilagine – fra cui squali e razze – è a rischio estinzione per un totale di 39 specie su 73. Come riporta Agi, la maggior parte delle morti avviene per cattura accidentale con attrezzature di pesca quali le reti a strascico e i palangari. I dati raccolti nel 2018 dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli attestano che l’88% dei pescatori intervistati pesca regolarmente squali, nella maggior parte ancora vivi (75%). Circa 42.000 tonnellate di esemplari di Squalo smeriglio (Lamna nasus), Mako (Isurus oxyrinchus), squalo volpe pelagico (Alopias spp) sono pescati nell’Unione Europea ogni anno, e tra questi anche 25.000 verdesche. Le specie più sfruttate tra quelle di profondità sono il centroforo (Centrophorus spp) e lo squalo zigrino (Dalatias licha).

(Squalo Mako, foto di repertorio)

Commenti

commenti