JJ4, FUGATTI: LAVORIAMO PER LA CATTURA. ENPA: ALLIBITI MA NON SORPRESI

JJ4, FUGATTI: LAVORIAMO PER LA CATTURA. ENPA: ALLIBITI MA NON SORPRESI

246
CONDIVIDI

“Il ministro ci dica dove dobbiamo portare gli orsi pericolosi e gli orsi in sovrannumero. Ci assumiamo anche le spese del trasporto ma il ministro ci dica dove portarlo. Noi lavoriamo per la cattura”. Lo ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, commentando la decisione del Tar di Trento, che ha sospeso l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4.

I componenti di Enpa, l’Ente nazionale per la protezione degli animali, in una nota, si dicono “allibiti ma non sorpresi” dalle dichiarazioni del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, “a difesa del suo indifendibile atto di morte nei confronti dell’orsa JJ4 e l’interpretazione, tutta personale, del Pacobace. Anche per questo, ora piu’ che mai l’intervento del ministro e’ fondamentale. Bene anche la notizia della sospensiva concessa dal Tar alle associazioni riguardo la sentenza di uccisione pronunciata da Fugatti”. “Noi – prosegue la nota – come d’altronde tantissimi italiani appassionati alla sorte dell’orsa, siamo preoccupati e non vorremmo che questo rimpallo di pronunce si trasformasse in un’altra atroce forma di condanna: la reclusione a vita di JJ4”. L’Enpa ribadisce “ancora una volta con forza e senza indugi che c’e’ un’unica conclusione accettabile a questa storia: l’orsa JJ4 viva e libera”.

Commenti

commenti