CORONAVIRUS, OMS “CENSISCE” GLI ANIMALI NEI LABORATORI

CORONAVIRUS, OMS “CENSISCE” GLI ANIMALI NEI LABORATORI

254
CONDIVIDI

Censire gli animali da laboratorio “per accelerare lo sviluppo di vaccini e terapie contro Covid-19”, nonostante molte ricerche indichino come i test sugli animali siano poco utili per predire la futura possibilità di usare i farmaci sull’uomo. Come riporta Adnkronos è questa l’idea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha deciso di censire topi, furetti e guinea pig nel tentativo di  portare i farmaci velocemente alla meta per combattere il Sars-CoV-2. In tutto le istituzioni censite sono 27. Si tratta di centri che hanno appunto modelli animali di Covid-19 e si sono resi disponibili. Chi ha un candidato vaccino o terapia anti-Sars-CoV-2 potrà chiedere loro supporto per l’esecuzione dei test di valutazione dei prodotti sui modelli ANIMALI di questi laboratori. “L’Oms – comunica l’agenzia Onu per la salute – ha esaminato le reti di laboratori per mappare le capacità globali sul fronte animale in tutto il mondo, per aiutare potenzialmente ad accelerare la valutazione di vaccini e terapie. Invitiamo gli sviluppatori di vaccini e terapeutici a contattarci se interessati ad attivare una collaborazione”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti