ISOLE EOLIE, IN ANSIA PER FURIA: CAPODOGLIO INTRAPPOLATO IN UNA RETE

ISOLE EOLIE, IN ANSIA PER FURIA: CAPODOGLIO INTRAPPOLATO IN UNA RETE

426
CONDIVIDI

Apprensione per la sorte di Furia, una giovane femmina di capodoglio rimasta impigliata in una rete posizionata illegalmente al largo delle isole Eolie. Come riporta Agi il grosso mammifero è rimasto prigioniero di una spadara che le impedisce di immergersi in profondità e nuotare correttamente per procacciarsi il cibo e spostarsi. Si è persa di vista, dice il biologo marino siciliano, Carmelo Isgro’, che ha seguito da vicino il caso. Guardia costiera, associazioni ambientaliste e volontari sono impegnati da giorni senza sosta. “Dopo le lunghe apnee – racconta Isgrò – riemergeva distante dal punto di immersione e non era facile individuarlo al suo ritorno in superficie. Da quel momento, nonostante le ricerche, non è stato più avvistato. L’abbiamo lasciato tante miglia a nord di Alicudi e si dirigeva verso nord ovest. il mare è molto vasto, e purtroppo è come trovare un ago in un pagliaio. Molta della rete che lo avvolgeva dalla testa alla coda fortunatamente e’ stata rimossa dalla Guardia costiera, ma ancora molta resta impigliata nella coda poiché non si lasciava aiutare”.

(Frame e video dal canale YouTube di Liguria Notizia)

Commenti

commenti