CANI DIMENTICATI IN AUTO, LNDC: “DISATTENZIONE LI CONDANNA A MORTE”

CANI DIMENTICATI IN AUTO, LNDC: “DISATTENZIONE LI CONDANNA A MORTE”

23
CONDIVIDI

È arrivato il caldo e con esso le prime vittime delle “dimenticanze” umane. La Lega nazionale per la difesa del cane lancia l’allarme per gli animali abbandonati in auto, partendo da due casi di cronaca. A Figline (FI), uno uomo è stato denunciato per aver lasciato i suoi due Cani chiusi nell’automobile. Giunti sul posto, gli agenti della Polizia Municipale hanno notato lo stato di sofferenza degli animali e, nell’impossibilità di rintracciare il proprietario, hanno rotto un vetro per trarli in salvo. L’uomo è tornato sul posto un’ora dopo l’intervento e in quel lasso di tempo i due cani sarebbero potuti morire. Sorte che purtroppo è toccata a un pastore tedesco a Sassuolo (RE), dove i Carabinieri hanno potuto solo constatare il decesso del cane e identificare il proprietario per denunciarlo. “Ogni anno, con l’arrivo dell’estate, facciamo tanti appelli per educare le persone a non lasciare i propri animali in auto ma questi gravissimi episodi continuano a verificarsi – ha commentato Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection- . L’abitacolo diventa un vero e proprio forno, anche se parcheggiato all’ombra, e i nostri amici a 4 zampe soffrono terribilmente e il colpo di calore, che spesso porta alla morte, è pressoché inevitabile. Capisco e apprezzo che si voglia portare con sé il proprio cane quando si esce di casa ma bisogna assicurarsi di poterlo davvero portare con noi dove andiamo. Se così non è, e c’è il rischio di doverlo lasciare in macchina, meglio che resti a casa al fresco e poi portarlo a fare la sua passeggiata quando la temperatura è più adatta”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti