TRENTO, ORSA JJ4: TAR DI TRENTO DICHIARI L’UCCISIONE ILLEGITTIMA

TRENTO, ORSA JJ4: TAR DI TRENTO DICHIARI L’UCCISIONE ILLEGITTIMA

42
CONDIVIDI

La Lega anti vivisezione (Lav) auspica che nel giudizio di merito previsto per il prossimo 22 ottobre, il Tar di Trento, che ieri ha sospeso in via temporanea l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4, “si pronunci definitivamente dichiarando illegittimo ogni tentativo di uccisione”. “Le analisi genetiche compiute sull’orsa accompagnata da tre cuccioli catturata qualche giorno fa sul monte Peller – ricorda la Lav – hanno confermato che si tratta di JJ4, finita sul banco degli imputati per avere ‘aggredito’ due cacciatori usciti dal sentiero durante una perlustrazione. Questa nuova evidenza conferma la prima ipotesi formulata subito dopo l’incidente: l’orsa ha attaccato perché è stata improvvisamente sorpresa dai due uomini, sbucati da dietro una collina, mentre accompagnava i suoi cuccioli”. “Una reazione del tutto normale – sottolinea Massimo Vitturi, responsabile Lav Area animali selvatici – che avrebbe avuto qualsiasi mamma, anche un’umana, di fronte a due sconosciuti che avessero comportato un pericolo per la vita dei suoi figli”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti