PERUGIA, ENPA SALVA IL VOLPACCHIOTTO ZENKO

PERUGIA, ENPA SALVA IL VOLPACCHIOTTO ZENKO

601
CONDIVIDI

La storia di Zenko, un cucciolo di volpe salvato dal Centro Recupero Animali Selvatici di Perugia, diventa nota alla cronaca una notte a metà di giugno quando purtroppo, probabilmente nel tentativo di attraversare la strada, mamma volpe e i suoi cuccioli vengono investiti da una macchina. Pochi attimi e Zenko perde tutta la sua famiglia. Solo, disorientato e spaventato è ancora troppo piccolo per cavarsela da solo ma qualcuno lo nota e fa una segnalazione. Sul posto accorrono i volontari Enpa del Cras di Perugia. Il luogo dell’incidente è una desolazione. “È buio pesto, la strada molto trafficata è illuminata solo dai fari delle macchine di passaggio. Troviamo i corpi esanimi di mamma volpe e dei due piccoli – racconta un operatore del Cras di Perugia – ma, dopo ore di osservazione, del terzo cucciolo nessuna traccia. Nessuna certezza che sia ancora vivo. Non ci arrendiamo, continuiamo le ricerche e iniziamo una serie di appostamenti. Domenica sera una prima bella notizia: evidenti segni della presenza del piccolo orfano.Lunedì, finalmente, lo troviamo e lo recuperiamo”.

Zenko è in buone mani. La piccola volpe è sotto osservazione presso la clinica veterinaria Enpa di Bettona e giorno dopo giorno riprende forza. E’ passato più di un mese e mezza da quella tragica notte e per Zenko è arrivato il momento di riprendere posto nel suo elemento naturale. Lontano da aree troppo antropizzate, in una zona che ben risponde alle esigenze trofiche e ambientali della sua specie. Ieri è stato liberato. “Buona vita piccolo amico”, lo hanno salutato così con un post gli operatori del Cras di Perugia.

L’Ente Nazionale Protezione Animali ricorda che ogni anno, in Italia, muoiono oltre 2 milioni di animali selvatici a causa della collisione con autoveicoli. Il fenomeno del cosiddetto ‘Roadkill’, l’impatto tra fauna e veicoli, strappa la vita anche a tante persone. Non creiamo altri orfani ed altre vittime, cerchiamo di rispettare la segnaletica stradale, guidiamo ad una velocità moderata e manteniamo sempre alta l’attenzione”.

Commenti

commenti