REGGIA DI CASERTA, ENPA: “STOP ALLE CARROZZE ANCHE A ROMA, FIRENZE, NAPOLI”

REGGIA DI CASERTA, ENPA: “STOP ALLE CARROZZE ANCHE A ROMA, FIRENZE, NAPOLI”

182
CONDIVIDI

“Una direttrice come Tiziana Maffei, a capo di un bene che è patrimonio dell’umanità come la Reggia di Caserta, va ringraziata per il coraggio, per la prontezza, per la visione di futuro”. Lo dichiara Massimo Pigoni, vice Presidente Nazionale dell’Enpa, dopo l’incontro che Maffei ha avuto oggi con il Garante per i diritti degli animali di Caserta e con Enpa.

“La direttrice – ha aggiunto Pigoni – dopo la morte del cavallo nel parco della Reggia, ha immediatamente revocato il servizio delle carrozze. Non ci saranno più carrozze trainate da cavalli, né in estate né in inverno e il servizio sarà comunque garantito, ma con golf car. Nel corso dell’incontro di oggi, la direttrice ha manifestato la volontà di valorizzare l’aspetto naturalistico e faunistico del parco. Una scelta saggia e coraggiosa, per la quale Maffei può contare sul nostro incondizionato supporto volontario. La Reggia di Caserta – e con il Complesso vantivelliano anche i centri storici di Roma, Firenze, Napoli – è un sito di inestimabile valore culturale e storico e, assieme, sito in cui le nuove generazioni vanno formate alla bellezza e all’arte ma anche al rispetto della natura e della biodiversità”.

L’esempio coraggioso della dottoressa Maffei sia seguito da Roma, Firenze, Napoli. Basta cavalli, basta con lo sfruttamento di animali per lo svago e il divertimento degli umani. È semplice da fare, e la direttrice della Reggia di Caserta lo ha dimostrato.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti