NUOVA GUINEA, I “CANI CANTANTI” NON SI SAREBBERO ESTINTI

NUOVA GUINEA, I “CANI CANTANTI” NON SI SAREBBERO ESTINTI

92
CONDIVIDI

Non sarebbero scomparsi per sempre, come si credeva, i cani cantanti della Nuova Guinea (Canis hallstromi). Come riporta Agi una spedizione scientifica guidata da James McIntyre, ricercatore e fondatore della New Guinea Highland Wild Dog Foundation, avrebbe individuato alcuni esemplari di questi rarissimi animali, lontani cugini dei dingo australiani, nei pressi di una miniera d’oro. Questi cani furono osservati per la prima volta nel 1821, ma intorno agli anni ’70 del XIX secolo si è perso ogni loro riscontro in natura, anche se, la gente del posto ha affermato per anni di aver occasionalmente sentito il lamento dei cani. Attualmente si stima che almeno un paio di centinaia di esemplari sopravvivano in cattività. Le analisi genetiche effettuate sui campioni prelevati hanno permesso di confermare che i cani selvatici appartengono proprio a questa particolare razza. Nell’articolo pubblicato oggi su Pnas i ricercatori spiegano che i cani selvatici degli altipiani e i cani cantori della Nuova Guinea hanno profili genetici quasi identici.

(Foto di Zme Science condivisa sulla pagina Facebook della New Guinea Highland Wild Dog Foundation)

Commenti

commenti