PARCO DELL’ASPROMONTE, CACCIANO GHIRI: DENUNCIATI

PARCO DELL’ASPROMONTE, CACCIANO GHIRI: DENUNCIATI

281
CONDIVIDI
ghiro 2.jpg

Un allevatore di 72 anni, originario di Antonimina (Reggio Calabria) è stato sorpreso dai militari di Parco di Greace mentre era intento a prelevare un esemplare di ghiro da una trappola artigianale nascosta su un leccio a Giaca – Acqua Fredda, in agro del comune di Ciminà, nel Parco nazionale dell’Aspromonte di Reggio Calabria. Come riporta La Presse i carabinieri forestali hanno contestato i reati di caccia con mezzi non consentiti, detenzione e uccisione di animali appartenenti a specie protetta, nei confronti del soggetto fermato. Hanno poi sequestrato le rimanenti trappole (7 in totale) e 7 esemplari di ghiri morti. In un’area poco distante, Giaca – Vallone Grande i militari hanno visto un analogo episodio di caccia e detenzione di esemplari di ghiro, con uguali trappole occultate nella vegetazione.

Commenti

commenti