SAN VERO MILIS (OR), MICIA UCCISA CON IL LUMACHICIDA

SAN VERO MILIS (OR), MICIA UCCISA CON IL LUMACHICIDA

1026
CONDIVIDI
gatto spaventato.jpg

Dopo i tre cani trovati morti lo scorso luglio e i bocconi avvelenati scoperti nei mesi estivi, non si arresta la terribile prassi di avvelenare i randagi a Putzu Idu, nel comune di San Vero Milis (Oristano). Lo scorso sabato – riporta Agi – a cadere vittima è stata una gattina, uccisa da un lumachicida, come accertato alla clinica veterinaria di Oristano Est, dove l’avevano portato due volontari della Lav-Lega antivivisezione.

La micia, che sarebbe stata sterilizzata a breve, faceva parte di una piccola colonia felina su cui la Lav aveva avviato una campagna di sterilizzazioni. “E’ importante intensificare i controlli e mettere in atto le dovute azioni repressive e preventive da parte delle autorità”, esorta Roberto Corona, responsabile della Lav di Cagliari, “per evitare che chiunque possa andare a depositare bocconi avvelenati che rappresentano un pericolo non solo per cani, gatti, fauna selvatica e per le persone che abitualmente frequentano la zona, ma anche per l’ambiente”. L’associazione animalista auspica indagini accurate per indentificare i responsabili e la segnalazione del pericolo con un’apposita cartellonistica. “Un tavolo di coordinamento tra le istituzioni preposte”, sostiene Corona, “sarebbe quanto mai necessario”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti