SICS, BILANCIO DI FINE ESTATE: 300 CANI-BAGNINO SCHIERATI SULLE SPIAGGE D’ITALIA

SICS, BILANCIO DI FINE ESTATE: 300 CANI-BAGNINO SCHIERATI SULLE SPIAGGE D’ITALIA

108
CONDIVIDI
canebagnino.jpg

“Missione compiuta. Un’impegnativa estate per i cani da salvataggio Sics. Sembrava impossibile, con tutte le scuole chiuse di ogni ordine e grado, pensare di schierare sulle spiagge italiane un piccolo esercito di oltre 300 cani per il salvataggio e la prevenzione”. Lo dice all’Adnkronos/Labitalia Ferruccio Pilenga, fondatore dei Sics (la più grande realtà Internazionale che si occupa di salvataggio in mare con unità cinofile) che insieme al suo terranova Mas ha creato metodologie innovative e mai proposte nel settore del salvataggio. “Grazie all’impegno – sottolinea – di tutti gli istruttori Sics insieme ai loro cani, in oltre 13 scuole riconosciute in Italia, si è potuto schierare un vero esercito di cani da salvamento. Terranova, Labrador, golden retriver , numericamente i più presenti, si è permesso di non rinunciare a questo prezioso aiuto. Con il coordinamento di tutte le capitanerie di porto-guardia costiera, i veri professionisti del soccorso in mare, un sogno è diventato realtà”. “Le unità cinofile volontarie – ricorda Pilenga – sono state presenti sulle spiagge e sui mezzi navali della guardia costiera per la salvaguardia della vita umana in mare e sui laghi”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti