ALASKA, GRIZZLY UCCIDE UN CACCIATORE: PRIMO CASO IN 40 ANNI

ALASKA, GRIZZLY UCCIDE UN CACCIATORE: PRIMO CASO IN 40 ANNI

441
CONDIVIDI

Un grizzly ha ucciso un cacciatore lo scorso fine settimana nel parco nazionale Wrangell-St Elias dell’Alaska. Come riporta Askanews l’uomo, il cui nome non è stato reso, era impegnato nella caccia all’alce insieme ad un amico nei pressi del fiume Chisana quando si è verificato l’attacco. In 40 anni, da quando è stato istituito il parco più grande della nazione, non era mai successo niente di simile. Il servizio di guardaparchi ha esortato i visitatori a essere cauti. “I visitatori sono incoraggiati a essere consapevoli dell’orso e prendere precauzioni come trasportare spray per gli orsi e utilizzare contenitori per alimenti resistenti all’orso”, si legge in un comunicato stampa. Il consiglio è quello di sdraiarsi a terra a pancia in giù con le gambe divaricate e far finta di essere morti. Gli orsi tendono anche ad essere più attivi nei mesi autunnali, poiché cercano cibo in previsione dell’inverno e del letargo.

(Foto di Jill Wellington, download da Pixabay.com)

Commenti

commenti