CINA, CORONAVIRUS: DIVIETO DI ALLEVARE 45 SPECIE A RISCHIO

CINA, CORONAVIRUS: DIVIETO DI ALLEVARE 45 SPECIE A RISCHIO

243
CONDIVIDI
istrice.jpg

Divieto di allevare ben 45 specie per evitare il salto del virus fra animale e uomo: questo – riporta 9Colonne – quanto ha annunciato il governo cinese che diventerà operativo entro la fine dell’anno. Tra gli animali “proibiti” figurano zibetti, istrici, caprioli, aironi, alcune specie di conigli, serpenti e anatre o il topo di bambù. Questo annuncio fa seguito alla decisione di Pechino dello scorso febbraio che aveva già vietato il consumo e il commercio degli animali selvaggi. Sarà tuttavia sempre permesso l’allevamento di ricci, tassi e porcellini d’India perché usati dalla medicina tradizionale cinese.

(Istrice, foto di repertorio)

Commenti

commenti