POTENZA, CURATO E LIBERATO CERVO FERITO

POTENZA, CURATO E LIBERATO CERVO FERITO

181
CONDIVIDI
cervo-salvato-dallo-steccato.jpg

Una femmina di cervo è stata curata, dopo essere stata trovata sanguinante e a rischio di poter essere investita su una strada provinciale, e rimessa in natura in provincia di Potenza, nell’area del Vulture. Fondamentale l’attività prestata dai carabinieri. Nella notte tra il 23 e il 24 settembre, dopo la segnalazione di un automobilista, l’animale è stato trovato in territorio di San Fele, lungo la sp 219, all’altezza del km 81, in precarie condizioni. Il cervo, fermo sul ciglio della strada, visibilmente impaurito, era sanguinante da un orecchio. Per procedere con le cure, il traffico è stato bloccato dai carabinieri della compagnia di Melfi e della stazione forestale di Badia San Michele, ed è stato allertato il veterinario di turno dell’azienda sanitaria provinciale. Subito dopo, per garantire un luogo di ricovero utile e sicuro, il cervo è stato trasportato presso il centro di selezione equestre Monticchio di Sant’Andrea di Atella, una struttura del reparto carabinieri biodiversità di Potenza dove è stato assistito sino a quando l’animale è guarito. Nei giorni scorsi l’animale è stato portato in un luogo della zona idoneo come suo habitat naturale e liberato.

Sempre nell’area di Potenza La polizia ambientale del dipartimento Ambiente della Regione Basilicata, a seguito di una segnalazione pervenuta ai carabinieri forestali da parte degli operai del Consorzio di bonifica di Tolve (Pz), ha salvato un tasso che era stato catturato mediante un laccio realizzato con filo di acciaio, presumibilmente posizionato da bracconieri. Come riporta Dire gli agenti hanno allertato il servizio veterinario competente per poi liberare l’esemplare anche grazie al supporto dei Vigili del Fuoco.

Commenti

commenti