SICILIA, TAR SOSPENDE LA CACCIA AL CONIGLIO IN TUTTA LA REGIONE

SICILIA, TAR SOSPENDE LA CACCIA AL CONIGLIO IN TUTTA LA REGIONE

316
CONDIVIDI
conigli.png

Sospesa la caccia al coniglio in tutta la Regione Sicilia: è quanto ha deciso ieri il Tar di Palermo, come ha reso noto Legambiente che – riporta Ansa – insieme a Lipu e Wwf ha presentato un ricorso contro il decreto del 28 settembre dell’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera “con cui riapriva la caccia nonostante una prima sospensiva del medesimo Tar su calendario venatorio”. “Si è trattato di un decreto-truffa, di una gravissima violazione dell’ordinanza del Tar, di una scandalosa assenza di rispetto istituzionale nei confronti della magistratura – commentano Legambiente, Lipu e Wwf -: ormai non è più una questione ‘venatoria’, ma di rispetto della legalità. Questo decreto, con un’azzardata e testarda strumentalizzazione dei poteri amministrativi, per un mese ha reso legale un atto di puro bracconaggio: l’abbattimento fino a 15 esemplari di coniglio per ogni cacciatore siciliano, ovvero 382.935 animali. Evidentemente per l’Assessore Bandiera è prioritario tutelare le associazioni venatorie estremiste e tutti i loro desideri, anche quelli illegali e contrari alle decisioni degli organi giudiziari”.

Commenti

commenti