COVID-19 IN ALLEVAMENTI DI VISONI, ECDC: BASSO RISCHIO IN ITALIA

COVID-19 IN ALLEVAMENTI DI VISONI, ECDC: BASSO RISCHIO IN ITALIA

176
CONDIVIDI

Casi di infezione da Sars-Cov-2 nei visoni si sono verificati in diversi allevamenti in Europa, Italia compresa, ma il virus, che è mutato rispetto a quello che circola più diffusamente, non è né più contagioso né più aggressivo rispetto agli altri. Come riferiscono Maria Emilia Bonaccorso e Pier David Malloni su Ansa lo scrive il centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) nell’atteso documento di valutazione del rischio sul tema. In Italia, scrivono gli esperti, è stato segnalato finora un caso in un allevamento in Lombardia ad agosto. I primi casi nei visoni, scrivono gli esperti, si sono verificati già lo scorso aprile, ed è emerso che il virus poteva trasmettersi dall’animale all’uomo e viceversa. Da allora al 6 novembre sono stati riportati casi in 6 paesi, Danimarca, Italia, Olanda, Spagna, Svezia e Usa.

Commenti

commenti