GALLINE: LA REPUBBLICA CECA VERSO L’ABOLIZIONE DELLE GABBIE

GALLINE: LA REPUBBLICA CECA VERSO L’ABOLIZIONE DELLE GABBIE

367
CONDIVIDI

Venerdì scorso, 13 novembre, il Senato della Repubblica Ceca ha votato per confermare il divieto dell’uso delle gabbie per le galline a partire dal 2027. Lo stesso divieto era stato votato dalla Camera dei Deputati lo scorso settembre. Lo rende noto il Ciwf Onlus Italia – come riporta anche Adnkronos – secondo cui il voto “storico” avvicina l’Ue alla fine dell’uso delle gabbie negli allevamenti. Compassion in World Farming accoglie, dunque, con entusiasmo questo voto e la richiesta del governo ceco di un divieto dell’uso delle gabbie per le galline a livello europeo. Le gabbie di batteria per le galline sono state vietate in Ue, ma quelle cosiddette ‘arricchite’ sono ancora legali, sebbene siano comunque estremamente crudeli verso gli animali: infatti costringono ogni gallina in uno spazio corrispondente a un foglio A4, impedendo la possibilità di esprimere qualsiasi comportamento naturale, come fare bagni di polvere o soltanto spiegare le ali. ”Questo voto è una vittoria per milioni di galline che saranno liberate da vite di sofferenze in un confinamento estremo in gabbie sovraffollate. È anche un chiaro messaggio ai produttori di uova in Repubblica Ceca affinché non investano più in gabbie arricchite” afferma Romana Šonkova, rappresentante di Compassion in World Farming in Repubblica Ceca. ”Anche se il 2027 sembra una scadenza lontana per l’effettiva messa al bando delle gabbie, molti grandi retailers si sono già impegnati a vendere uova da galline in gabbia entro il 2025, preparando la strada per una transizione più veloce a sistemi alternativi alle gabbie”.

(Testo Ciwf, foto di repertorio)

Commenti

commenti