UE, CACCIA COL VISCHIO AMMISSIBILE “SE HA PESO CULTURALE RILEVANTE”

UE, CACCIA COL VISCHIO AMMISSIBILE “SE HA PESO CULTURALE RILEVANTE”

542
CONDIVIDI

Secondo l’avvocato generale della Corte europea di giustizia, Juliane Kokott, la caccia ai tordi e ai merli neri con impiego di vischio, autorizzata nel sud della Francia, può essere compatibile con la direttiva «Uccelli» dell’Ue, “se ha un peso culturale rilevante e se sono soddisfatte tutte le altre condizioni per una deroga al divieto di principio” . Tra l’altro sarebbe necessario garantire “che la cattura accidentale di altre specie di uccelli e le sue conseguenze siano accettabili rispetto all’importanza culturale della caccia con l’impiego di vischio”.
Questo tipo di caccia è attualmente consentito solo in cinque dipartimenti del sud della Francia e l’autorizzazione è al momento sospesa in attesa della decisione della Corte europea. Gli uccelli catturati sono utilizzati come richiamo,
Le associazioni Association One Voice e Ligue pour la protection des oiseaux hanno contestato dinanzi al Consiglio di Stato francese (Conseil d’État) la legislazione francese che consente la caccia col vischio, sistema di cattura crudele e causa di irragionevoli catture accessorie di uccelli di altra specie. A sua volta il Consiglio di Stato si è rivolto alla Corte per sapere se la legislazione nazionale soddisfi ancora i requisiti della direttiva “Uccelli” che consentirebbe una deroga per piccole quantità e se esiste un’alternativa soddisfacente.
Le conclusioni dell’avvocato generale (non vincolanti per la Corte ma di solito accolte) aprono un ampio spiragio per i cacciatori. L’avvocato Kokott, la cui posizione è stata resa pubblica giovedì, sostiene che “la caccia con l’impiego di vischio potrebbe essere riconosciuta come impiego misurato delle specie di uccelli di cui trattasi, se le competenti autorità francesi giungono alla ragionevole conclusione che la salvaguardia di tale metodo tradizionale di caccia a fini ricreativi, diffuso a livello regionale, ha un peso culturale rilevante. Indipendentemente da ciò, tuttavia, la caccia con l’impiego di vischio potrebbe essere consentita solo se sono soddisfatte anche le altre condizioni previste per la deroga”. La caccia dovrebbe essere “limitata a piccole quantità”, sarebbero necessari “controlli e un monitoraggio rigoroso”, e dovrebbe essere soddisfatto “il criterio di selettività”. Cioè se si garahtisce scientificamente che “la cattura accidentale di specie di uccelli e le sue conseguenze sono accettabili rispetto all’importanza culturale del metodo di cattura”.
La caccia si svolge con un ramo rivestito di vischio (vergello) e applicato su un albero. Quando un uccello tocca il vergello, questo si appiccica alle sue piume. L’uccello cade a terra e viene catturato.

Commenti

commenti