MALTEMPO, COLDIRETTI: TANTI ANIMALI SEPOLTI DALLA NEVE

MALTEMPO, COLDIRETTI: TANTI ANIMALI SEPOLTI DALLA NEVE

117
CONDIVIDI
kuhstall-echterdingen-6260.jpg

Terreni e stalle sepolti dalla neve che con il peso spezza i rami degli alberi e blocca le strade rurali tanto compromettere il ritiro quotidiano del latte fresco. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti dell’ondata di maltempo con l’allerta gialla della protezione civile per sette regioni: parte di Emilia-Romagna, Lazio, Abruzzo e Basilicata, l’intero territorio di Toscana, Umbria e il versante tirrenico della Calabria. Nelle regioni più colpite sono stati mobilitati i trattori degli agricoltori della Coldiretti per spargere il sale contro il gelo e pulire le strade dalla neve ma si lavora anche per liberare quella accumulata sui tetti di case ed annessi rurali per non farli cedere. I mezzi agricoli sono importanti per consentire la circolazione anche nelle aree più interne e difficili e per scongiurare l’isolamento delle abitazioni e delle stalle con gli animali.

(Testo Coldiretti, foto di repertorio)

Commenti

commenti