AGRATE CONTURBIA (NO), SALVI I 21 DAINI: SARANNO TRASFERITI

AGRATE CONTURBIA (NO), SALVI I 21 DAINI: SARANNO TRASFERITI

306
CONDIVIDI

Il nuovo proprietario della tenuta li avrebbe optato per macellarli per poi vendere la proprietà ma – grazie all’impegno degli animalisti e della provincia di Novara – sono salvi i 21 daini che rischiavano la vita. Come riporta Agi gli animali saranno infatti trasferiti entro fine mese in un’altra proprietà all’interno del territorio comunale. La vicenda è iniziata a novembre scorso, quando i volontari del Rifugio Miletta, un’associazione che si occupa di diritti degli animali gestendo un santuario e un Centro Recupero Fauna Selvatica, vengono chiamati ad intervenire in una tenuta agricola a poca distanza dalla sede del rifugio, ad Agrate Conturbia, nella valle del Ticino. Lì vive da diverso tempo un branco di 28 daini, acquistati lo zio dell’attuale proprietaria, poi defunto, con una autorizzazione alla detenzione degli animali come “allevamento di fauna selvatica a scopo alimentare”. Una autorizzazione, a quanto sembra, solo amministrativa, perché questa è l’unica modalità attraverso cui un privato può tenere questo tipo di Animali. Ma secondo quanto racconta la gente di Agrate, mai il vecchio proprietario avrebbe macellato uno dei suoi daini.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti