ANTARTIDE, SCOPERTA VITA SOTTO LA CALOTTA GLACIALE

ANTARTIDE, SCOPERTA VITA SOTTO LA CALOTTA GLACIALE

591
CONDIVIDI

La vita dove non te l’aspetti. Mentre gli astrobiologi cercano tracce di vita nel sistema solare, anche la Terra dona ancora sorprese. “Non dovrebbe essere lì, ma c’è”. E’ così che – riporta Agi – i ricercatori della British Antarctic Survey hanno commentato la casuale scoperta di vita marina su un masso sotto una piattaforma di ghiaccio antartica. La scoperta, descritta sulla rivista Frontiers in Marine Science, sfida la nostra comprensione di come gli organismi possono vivere in ambienti lontani dalla luce solare. I ricercatori hanno perforato la piattaforma di ghiaccio Filchner-Ronne spessa 900 metri, lasciando poi cadere una telecamera nel buco alla ricerca di fango sul fondo. Con loro sorpresa, la telecamera ha rivelato un masso circondato da animali. Le riprese video sembrano mostrare 16 spugne, accompagnate da 22 animali non identificati che potrebbero includere cirripedi. “Ci sono tutti i motivi per cui non dovrebbero essere presenti”, afferma Huw Griffiths della British Antarctic Survey, che ha analizzato il filmato. Gli animali sopravvivono grazie ai nutrienti trasportati nell’acqua a -2 C. L’enigma è che sono così lontani da ovvie fonti di nutrienti, dato che il masso si trova a 260 chilometri dal mare aperto. Inoltre, secondo Griffiths, il cibo delle spugne probabilmente arriva da molto lontano. Da quello che sappiamo sulle correnti degli oceani nell’area, la più vicina fonte di luce solare a monte sembra essere a 600 km di distanza.

La scoperta getta una nuova luce sull’ipotesi che ci sia vita (ristretta verosimilmente a forme unicellulari) in condizioni estreme in altri pianeti e satelliti del nostro sistema solare. Gli astrobiologi stanno seriamente vagliando l’ipotesi che possano esistere forme unicellulari su Marte e addirittura su almeno un satellite di Saturno: su Titano, l’unico satellite con un’atmosfera, e addirittura negli oceani sotto la spessa crosta di ghiaccio di Encelado. Al momento, tuttavia, non vi è alcuna prova concreta che tali forme di vita esistano davvero.

(Frame e video New Scientist)

Commenti

commenti