PRATO, TONNELLATE DI SACCHETTI ILLEGALI: MULTATO TITOLARE DI UNA FABBRICA

PRATO, TONNELLATE DI SACCHETTI ILLEGALI: MULTATO TITOLARE DI UNA FABBRICA

99
CONDIVIDI
sacchettiplastica.png

Produceva ogni anno 500 tonnellate di sacchetti illegali: con questa motivazione – riporta Ansa – il titolare di un’azienda della provincia di Prato è stato denunciato nell’ambito di un’operazione congiunta tra le Polizie Locali di Roma, Napoli e Montemurlo (Prato), con la collaborazione di personale tecnico di Arpa Toscana. La fabbrica, in piena attività, si estendeva su una superficie oltre 1000 mq e risultava composta di sei impianti di lavorazione di diverse tipologie di sacchetti di materiale plastico, tutti non conformi alle certificazioni di legge – si legge in una nota -. Durante le verifiche, sono state riscontrate irregolarità anche in materia di emissioni di inquinanti. Al titolare, un cittadino cinese, in violazione al Codice dell’Ambiente, è stata elevata una sanzione pari a 5000 euro per ciascuna vendita effettuata, per un ammontare complessivo di sanzioni che sarà determinato dal conteggio delle fatture acquisite. L’imprenditore è stato inoltre deferito alla Procura della Repubblica per non aver rispettato le prescrizioni di legge sulle emissioni in atmosfera per gli impianti in uso.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti