M49, TONINA ALL’OIPA: NON LO LIBEREREMO

M49, TONINA ALL’OIPA: NON LO LIBEREREMO

128
CONDIVIDI

“La legge dice che quando vi sono animali problematici si possono catturare e, eventualmente, anche abbattere: non possiamo mettere in discussione tutto il progetto ‘Life ursus’ per pochi esemplari. Se il Trentino è un caso unico a livello nazionale per sviluppo alpino, lo dobbiamo anche alla politica lungimirante nella gestione del territorio e della fauna selvatica”. Con queste parole – riportate da Ansa – si è espresso il vice presidente della Provincia di Trento Mario Tonina, che oggi ha incontrato gli attivisti dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) del Trentino in occasione del 13esimo sit-in dell’associazione davanti del palazzo della Provincia, in piazza Dante a Trento. “Su orsi come M49 non si può lavorare e non si può puntare ad una convivenza, e noi non libereremo esemplari problematici sul territorio. Siamo invece aperti alla possibilita’ di trasferimenti in parchi o aree protette adeguate”, ha aggiunto Tonina, rispondendo alle domande degli animalisti. I portavoce dell’Oipa locale, Ornella Dorigatti e Marco Ianes, hanno chiesto a Tonina di avviare un confronto per analizzare alcune proposte di convivenza con i grossi carnivori.

(M49 al momento della cattura)

Commenti

commenti