AMBIENTE, CINGOLANI: CITE PER ABOLIRE I SUSSIDI DANNOSI

AMBIENTE, CINGOLANI: CITE PER ABOLIRE I SUSSIDI DANNOSI

99
CONDIVIDI

“Il CITE approva le proposte per la rimodulazione dei sussidi ambientalmente dannosi”. Come riporta Dire il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, lo ha affermato nel corso della sua audizione, in videoconferenza, alle commissioni congiunte Industria, Attività produttive e Ambiente di Senato e Camera sulle linee programmatiche del suo Dicastero. Per fornire “una prima definizione della governance della transizione ecologica” il decreto-legge n. 22 del 2021, già in corso di conversione presso alla Camera, “istituisce, presso la presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato interministeriale per la transizione ecologica (CITE), con il compito di coordinare le politiche nazionali per tale transizione e la relativa programmazione”, ricorda Cingolani. Il CITE “approva, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del decreto-legge, il Piano per la transizione ecologica, con il quale individua le azioni, le misure, le fonti di finanziamento, il relativo cronoprogramma, nonché le amministrazioni competenti all’attuazione delle singole misure in materia di riduzione delle emissioni di gas climalteranti, mobilità sostenibile, contrasto del dissesto idrogeologico e del consumo del suolo, risorse idriche e relative infrastrutture, qualità dell’aria ed economia circolare”, ricorda il ministro.

Commenti

commenti