PISA, CANE UCCISO DA UN LACCIO: DENUNCIATO BRACCONIERE 80ENNE

PISA, CANE UCCISO DA UN LACCIO: DENUNCIATO BRACCONIERE 80ENNE

647
CONDIVIDI

Ha teso un laccio di acciaio, strumento illegale usato per la caccia, causando la morte di un cane nel territorio di Riparbella (Pisa): per questa ragione – riporta Ansa – un bracconiere 80enne è stato denunciato dai carabinieri forestali di Pisa. I militari hanno rinvenuto la carcassa di un cane femmina adulto morta dopo essere rimasta intrappolata nel laccio. L’utilizzo di tali strumenti impiegato per la cattura di ungulati, è rigidamente proibito, poiché uccide in modo indiscriminato animali selvatici e domestici, specie protette o in via d’estinzione. Dopo alcune indagini i militari sono risaliti all’80enne che dovrà rispondere dell’uccisione illecita dell’animale e dell’attività di caccia con mezzi vietati e in periodo di divieto.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti