SENATO, VERSO UN ACCORDO SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE PER AMBIENTE

SENATO, VERSO UN ACCORDO SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE PER AMBIENTE

202
CONDIVIDI

In commissione Affari costituzionali al Senato si va verso uno sblocco della soluzione sulla riforma costituzionale per l’espressa tutela dell’ambiente nella Carta fondamentale, dopo che la Lega ha depositato un macigno di emendamenti (quasi 250mila) sul testo che era stato presentato dalla relatrice Alessandra Maiorino (M5s) in seguito ai lavori dell’apposito comitato ristretto. Come riporta Public Policy sul punto, si apprende da fonti parlamentari, si è sulla buona strada verso una soluzione di compromesso, raggiunta la quale dal Carroccio ci sarebbe la disponibilità a ritirare le migliaia di proposte di modifica. Rispetto al testo la Lega è critica soprattutto per il riferimento diretto agli animali da inserire nell’articolo 9 della Carta (il gruppo aveva chiesto e ottenuto una nuova audizione, nella quale sul tema sono stati ascoltati Coldiretti, Associazione veneta allevatori e Unaitalia), rilevando come l’inserimento della tutela degli animali in Costituzione debba tenere presente la distinzione tra varie tipologie (da compagnia, da reddito, domestici, selvatici o addirittura nocivi) ed evitare di determinare conseguenze pregiudiziali sui settori economici coinvolti.

Commenti

commenti