ORTONA (CH), ACCORDO WWF-LEGAMBIENTE PER LA TUTELA DEL FRATINO

ORTONA (CH), ACCORDO WWF-LEGAMBIENTE PER LA TUTELA DEL FRATINO

68
CONDIVIDI
fratino.jpg

Accordo tra Comune, Legambiente e Wwf per la tutela del fratino nella spiaggia tra Postilli e Riccio, a Ortona. Sono i tre soggetti coinvolti a renderlo noto in una nota congiunta. Per Wwf e Legambiente l’accordo “e’ un primo passo per la tutela di un tratto di costa fondamentale in Abruzzo per la nidificazione del fratino” ed e’ stato raggiunto grazie ad una interlocuzione “avviata lo scorso anno dopo un ricorso al Tar presentato dalle due associazioni contro il bando ‘Concessioni demaniali marittime stagionali 2020. Atto di indirizzo ai fini della redazione dell’avviso pubblico di concessione'”. Solo tre, e’ stato quindi deciso, gli stabilimenti che apriranno gli ombrelloni in vista della stagione estiva e con regole ben precise. Lo scopo e’ quello di tutelare la specie protetta dato che proprio in quel tratto di spiaggia, ricordano le associazioni ambientaliste, si trova poco meno di un terzo dei nidi presenti su tutta la costa regionale. “Un’area quindi fondamentale per la tutela della specie, ma purtroppo fortemente minacciata da attivita’ antropiche a cominciare dalla pulizia meccanica della spiaggia e dal passaggio di cani vaganti”, sottolineano le associazioni in una nota. “Lo scorso anno il Tar Abruzzo, accogliendo l’istanza delle associazioni- ricordano le stesse- aveva indicato ‘l’obbligo del Comune di riesaminare il bando, in contraddittorio con la parte ricorrente’. Si e’ aperto in tal modo un tavolo di concertazione tra parti che, dopo diversi confronti e scambi di vedute con il coinvolgimento anche di esperti del Life Calliope che riguarda proprio questi tratti di costa, ha portato a sottoscrivere un accordo nel quale si prevede non solo la tutela delle aree di nidificazione del Fratino, ma anche una collaborazione per una gestione piu’ attenta alla conservazione di tutto il sito”.

Commenti

commenti