RAVENNA, MALTRATTAMENTI E ALTRI REATI: SEQUESTRATO STUDIO VETERINARIO

RAVENNA, MALTRATTAMENTI E ALTRI REATI: SEQUESTRATO STUDIO VETERINARIO

2016
CONDIVIDI

Maltrattava animali, deteneva illegalmente farmaci, smaltiva rifiuti speciali, falsificava libretti sanitari e commetteva altri reati, per un totale di 27 capi d’imputazione: per queste ragioni – riporta Agi – le forze dell’ordine hanno sequestrato l’ambulatorio di un noto veterinario della provincia di Ravenna. Il sequestro è stato eseguito dal personale della Polizia Locale e dai militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Ravenna e della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in danno degli animali (SOARDA). Il Giudice, in un articolato provvedimento di 110 pagine, rileva tra le altre cose una “totale assenza di necessità non solo terapeutica, ma anche etica, di infliggere inutile sofferenza a esemplari animali ogni qual volta un tale supplizio può essere evitato.” I clienti del veterinario “hanno optato per l’eutanasia, ritenendo così di risparmiare del dolore alla propria bestiola, eppure” è stato “procurato al proprio amico di famiglia l’ultimo dolore, il più inutile, lungo e lancinante”.

(Foto di repertorio non collegata al caso trattato nell’articolo)

Commenti

commenti