USA, 45 MILA IN LOTTERIA PER UCCIDERE I BISONTI DEL GRAND CANYON

USA, 45 MILA IN LOTTERIA PER UCCIDERE I BISONTI DEL GRAND CANYON

490
CONDIVIDI
bisonteamericano.jpg

Buffalo Bill non perde il vizio: oltre 45.000 cacciatori hanno fatto richiesta per uno dei soli 12 posti disponibili per ridurre il numero dei  bisonti nel parco nazionale del Grand Canyon. Il National Park Service, l’agenzia federale che gestisce i parchi naturali statunitensi, vuole abbattere gli animali in quanto la mandria sta recando danni ai reperti archeologici e alle altre risorse presenti nella parte del parco vicino al margine settentrionale del canyon. Circa il 15% delle oltre 45.000 richieste pervenute proviene dall’Arizona mentre circa un terzo vengono dal Texas, dalla California, dal Colorado o dallo Utah. L’Arizona Game and Fish Department selezionerà 25 nominativi grazie ad una lotteria, li sottoporrà a dei controlli, ed inoltrerà i nomi dei vincitori al National Park Service. I primi 12 che presenteranno le ulteriori informazioni richieste dall’agenzia prenderanno parte al programma che dovrebbe iniziare in autunno. I vincitori verranno selezionati il prossimo 17 maggio. Il lavoro dovrebbe essere estenuante, svolto a piedi ad oltre 2.400 metri di altitudine ed i volontari non potranno utilizzare mezzi di trasporto motorizzato o bestiame per recuperare il bisonte che può pesare fino a 900 chili.

Commenti

commenti