PULA (CA), ADDESTRAMENTO CLANDESTINO DI CANI DA CACCIA: UNA DENUNCIA

PULA (CA), ADDESTRAMENTO CLANDESTINO DI CANI DA CACCIA: UNA DENUNCIA

352
CONDIVIDI

Addestrava illegalmente cani per la caccia al cinghiale nelle campagne nei pressi di Pula (Cagliari): per questa ragione un uomo è stato denunciato per bracconaggio dagli uomini del Corpo Forestale. I militari – riporta Adnkronos – hanno anche sequestrato un terreno, gabbie di cattura, tre cinghiali e di lacci per uccellagione. In un terreno, recintato e confinante con la Strada Statale 195, contiguo al Parco Regionale di Gutturu Mannu, gli agenti del Corpo Forestale hanno scoperto un’attività clandestina di addestramento di cani da caccia grossa ai cinghiali, catturati illegalmente con gabbie posizionate intorno alla recinzione. Gli animali avevano, infatti, la possibilità di entrare all’interno del recinto ma non anche quella di uscire, rimanendo di fatto intrappolati all’interno. Non si esclude che alcuni cinghiali catturati siano stati oggetto di commercio, o comunque cessione, alle aziende agrituristico-venatorie della Sardegna e non si esclude che alcuni ungulati siano stati abbattuti sul posto.

(Foto Corpo Forestale)

Commenti

commenti