LEONESSA MORTA DI COVID, ON.BRAMBILLA: “PRIGIONIERI E CONTAGIATI”

LEONESSA MORTA DI COVID, ON.BRAMBILLA: “PRIGIONIERI E CONTAGIATI”

249
CONDIVIDI

“Nonostante un anno e mezzo di pandemia, del Sars-Cov2 non sappiamo tutto quello che ci piacerebbe sapere. Di sicuro è accaduto più volte che felini, dai gatti ai leoni, siano risultati positivi al test per il virus a seguito del contatto con persone infette, mentre non vi è alcuna evidenza che gatti o cani possano diffondere la malattia tra gli esseri umani. Detto questo, la supposizione più logica è che i leoni abbiano preso il virus in qualche modo dagli addetti ai lavori, visto che lo zoo è chiuso…”. Lo dice all’Adnkronos Michela Vittoria Brambilla, ex ministro del Turismo, oggi deputata di Forza Italia e fondatrice della Lega Italiana Difesa animali e Ambiente, dopo la notizia della morte per covid di una leonessa in uno zoo indiano e di altri otto felini contagiati. “Riassumendo – spiega – ANIMALI già costretti alla cattività devono anche subire le conseguenze, a volte fatali, di malattie diffuse tra gli uomini e probabilmente originate da altri ANIMALI. Purtroppo la pandemia dimostra una volta di più quant’è problematica la convivenza tra gli ANIMALI selvatici e l’uomo che ha invaso e distrutto i loro habitat o li utilizza per i propri scopi”. “Dovremmo imparare la lezione e lasciare gli ANIMALI nel loro ambiente. A cominciare dai visoni e dagli altri ANIMALI sfruttati per le loro pellicce”, conclude Brambilla. (Sig/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 06-GIU-21 11:39 NNNN

Commenti

commenti