UE: RICHIAMO A ITALIA E 17 PAESI SU SPECIE ESOTICHE INVASIVE

UE: RICHIAMO A ITALIA E 17 PAESI SU SPECIE ESOTICHE INVASIVE

64
CONDIVIDI

Non hanno attuato varie disposizioni del regolamento del 2014 recante disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive. Con questa ragione – riporta Askanews – la Commissione Ue ha richiamato, oltre all’Italia, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Germania, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Croazia, Cipro, Lettonia, Lituania, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Slovacchia. Le specie esotiche invasive, spiega Bruxelles con una nota, sono piante e animali che, a seguito di un intervento umano, si insediano in zone che non fanno parte del loro areale naturale, si diffondono rapidamente e costringono le specie autoctone ad abbandonare tali aree, con gravi conseguenze economiche e ambientali. I 18 Stati membri non hanno elaborato, attuato e comunicato alla Commissione un piano d’azione (o una serie di piani d’azione) per affrontare i principali vettori tramite i quali le specie esotiche invasive di rilevanza per l’Ue sono accidentalmente introdotte e si diffondono.

Commenti

commenti