NOVARA, APERTO E RINVIATO IL PROCESSO ETERNIT-BIS

NOVARA, APERTO E RINVIATO IL PROCESSO ETERNIT-BIS

104
CONDIVIDI
amianto.png

E’ stato rinviato al 5 luglio a Novara Il processo Eternit bis per i morti provocati a Casale Monferrato dall’amianto lavorato dalla multinazionale svizzera. La prossima udienza sara’ dedicata alla discussione delle “numerose” questioni preliminari annunciate dai difensori dell’imputato, l’imprenditore Stephan Schmidheiny. I legali hanno preannunciato che potrebbero eccepire la poca accuratezza della traduzione in lingua tedesca di alcuni atti del procedimento.

Il processo arriva dopo che, nel gennaio del 2020, Schmidheiny era stato rinviato a giudizio dal gip del tribunale di Vercelli, Fabrizio Filice, in accoglimento della richiesta formulata dalla procura vercellese e dal sostituto procuratore di Torino Gianfranco Colace. Parti lese in questo procedimento penale sono i familiari delle vittime, numerosi Comuni del Casalese, sindacati e associazioni.

Commenti

commenti