ISTAT: NESSUN CAPOLUOGO ITALIANO DIFFERENZIA IL 65% DEI RIFIUTI

ISTAT: NESSUN CAPOLUOGO ITALIANO DIFFERENZIA IL 65% DEI RIFIUTI

243
CONDIVIDI
rifiuti.jpg

Trasporti e mobilità Non solo bus molto vecchi con una  oltre 10 anni per il 34,8% della flotta circolante ma anche poca raccolta differenziata: nessun capoluogo metropolitano raggiunge il target del 65% di raccolta differenziata previsto dalla normativa europea. Sono questi i dati Istat – riportati da Il Sole 24 Ore Radiocor Plus – osservati e misurati nelle città italiane e raccolti nel report sull’ambiente Urbano, pubblicato stamattina dall’Istituto nazionale di statistica e relativo all’anno 2019. Continuano ad aumentare i km di piste ciclabili (+15,5% rispetto al 2015), “ma – commenta l’Istat – la rete delle ciclovie resta insufficiente in molte città, soprattutto nel Mezzogiorno”. Infine l’Istat segnala interventi di forestazione urbana in 43 capoluoghi per una superficie complessiva di 11 kmq (+30% dal 2011).

Commenti

commenti