LA COLDIRETTI LANCIA LA CROCIATA PER LO STERMINIO DEI CINGHIALI

LA COLDIRETTI LANCIA LA CROCIATA PER LO STERMINIO DEI CINGHIALI

99
CONDIVIDI

Sarebbe una vera e propria emergenza con 2,3 milioni di cinghiali che “invadono città e campagne da nord a sud dell’Italia”. Questo – riporta Dire – quanto emerge da una stima di Coldiretti in occasione della protesta degli agricoltori in tutta Italia, a partire da piazza Montecitorio a Roma con mobilitazioni nelle principali città, da Milano a Napoli, da Torino a Bologna, da Palermo a Cagliari, da Bari a Bologna e in tutti i capoluoghi di Regione. “I branchi – sostiene la Coldiretti – si spingono sempre più vicini ad abitazioni e scuole, fino ai parchi dove giocano i bambini, distruggono i raccolti, aggrediscono gli animali, assediano stalle, causano incidenti stradali con morti e feriti e razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone”. La soluzione? Secondo il Piano di sorveglianza e prevenzione – continua la Coldiretti – deve essere indirizzata alla riduzione sia numerica che spaziale attraverso le attività venatorie, le azioni di controllo della legge 157/92 articolo 19 e le azioni programmabili nella rete delle aree protette”. Abbattimenti insomma, senza alcun interesse per metodi alternativi – come la sterilizzazione – che hanno dimostrato maggiore efficacia visto che il surplus della caccia causa spesso un aumento nella riproduzione dei branchi.

Commenti

commenti