CLIMA IN ITALIA, STUDIO: CAMBIAMENTI HANNO MODIFICATO LA BIODIVERSITÀ

CLIMA IN ITALIA, STUDIO: CAMBIAMENTI HANNO MODIFICATO LA BIODIVERSITÀ

161
CONDIVIDI

Temperature aumentate di 2°C nell’ultimo secolo, precipitazioni diminuite del 12%, densità di popolazione di sei volte maggiore rispetto alla metà dell’Ottocento nelle aree più popolate: sono solo alcuni dei risultati appena pubblicati su Nature Ecology & Evolution che – riporta Adnkronos – analizzano per la prima volta gli effetti dei cambiamenti climatici, la crescita della popolazione umana e i cambiamenti nell’uso del suolo sulla biodiversità degli invertebrati in Italia, utilizzando dati raccolti negli ultimi 150 anni. Il team di ricerca dell’Università degli Studi di Milano è stato coordinato da Silvio Marta e Francesco Ficetola del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali. Nell’ultimo secolo le temperature sono aumentate in media di 2°C, le precipitazioni diminuite in media del 12%, mentre la densità di popolazione umana è aumentata in modo costante fino al 1980, per poi stabilizzarsi sui livelli attuali (circa sei volte più elevati rispetto all’inizio della serie). Inoltre, la quantità di habitat naturali e seminaturali si è ridotta fino al 1950, per poi aumentare di circa il 15%, soprattutto nelle aree di montagna.

(Siccità in Sicilia, foto di repertorio)

Commenti

commenti