GIORNATA DEL CANE: IL MERCATO NERO DEI CUCCIOLI VALE 300 MILIONI L’ANNO

GIORNATA DEL CANE: IL MERCATO NERO DEI CUCCIOLI VALE 300 MILIONI L’ANNO

339
CONDIVIDI

Ben 300 milioni di euro: questo il giro d’affari complessivo fra allevamenti clandestini in Italia e traffici illegali dall’estero. Come riporta LaPresse il mercato nero di cani e gatti di razza alimenta in Italia un business criminale che coinvolge oltre 400mila cuccioli l’anno. Questo quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su dati Osservatorio Agromafie in occasione della Giornata mondiale del cane 2021 che il 26 agosto celebra uno dei migliori amici dell’uomo spesso però vittima di abusi, abbandoni e criminalità. Il traffico illecito di animali da compagnia – spiega Coldiretti – è uno dei fenomeni malavitosi a maggior impatto sociale visto che una casa italiana su tre (32%) ospita almeno uno o più animali da compagnia che spesso diventano veri e propri componenti del nucleo familiare come dimostrano i 6,3 milioni di italiani che quest’estate – evidenzia Coldiretti – hanno scelto di partire in vacanza con il proprio animale. Tra quanti hanno in casa un animale – continua Coldiretti – il 20,7% lo ha ricevuto in dono, il 19,3% lo ha preso da una struttura di ricovero, il 17,1% lo ha raccolto dalla strada, il 13% lo ha trovato in un allevamento, il 12,3% lo ha comprato in un negozio, l’11,4% lo ha comprato da conoscenti o privati, il 5,7% ha tenuto il cucciolo di un animale che possedeva già e lo 0,5% lo ha acquistato sul web, secondo Eurispes.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti